Italia in attesa | ICCD

2020
Committenza per il progetto “Italia in attesa” promosso dal MiBACT , dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea e dall’Istituto Centrale per il Catalogo e la Documentazione.

“Il sole è nuovo ogni giorno” (Eraclito, Sulla natura)

La pandemia ha scardinato la nostra concezione del tempo, togliendoci il controllo e la possibilità di pianificazione, limitando lo svolgersi delle attività quotidiane e l’accessibilità agli spazi pubblici.
La nostra società ci abitua a pensare il presente proiettandolo nel futuro e programmando ogni singola attività, in una successione di prevedibili eventi che si ripetono; il lockdown ha spezzato questa certezza e ci ha ricordato che il tempo del futuro non è scontato perché non esiste ancora. In questo periodo ci siamo ritrovati per necessità a vivere nel presente, con la prospettiva di un futuro incerto.

Ma come raccontare questo stato attraverso la fotografia? Non è forse il paesaggio indifferente allo stato di attesa tipicamente umano?

Queste fotografie sono frutto della ricerca di una dimensione del tempo presente (ma paradossalmente i soggetti scelti sono sopravvissuti al passare del tempo) in alcuni luoghi Milanesi consacrati alla cultura e alla conservazione dei beni culturali e artistici durante il lockdown, nella loro inaspettata dimensione dell’attesa.

Ci si trova a vivere un eterno presente davanti all’Ultima Cena di Leonardo o al cristo morto di Mantegna (quanto tempo ho passato lì, dieci minuti? Un’ora? Un’intera giornata?) in una sala vuota, mentre la città intorno è in attesa.